Blur, still dal concerto di Glastonbury con Phil Daniels ripreso dalla BBC (2009)

Damon Albarn: «non vedo l’ora di cantare di nuovo Parklife dal vivo con i Blur»

Finita la pandemia cosa c'è di meglio dei Blur per riabbracciare la folla e concederci due ore di sfrenato divertimento?

Il video live che vi mostriamo in calce alla notizia che immortala la band a Glastonbury nel 2009 parla chiaro, Damon Albarn potrà anche non sentire il bisogno di tornare a suonare con i Blur ma farlo è sempre una gioia immensa, un piacere assoluto.

In una recente intervista concessa a MusicWeek il frontman, interrogato sul fatto se la band avesse o meno suonato i suoi ultimi show all’altezza del tour di supporto a The Magic Whip, risponde con un deciso «spero di no» incalzato dalle frasi parafrasate qui sopra e da un liberatorio I can’t wait to sing Parklife again, che possiamo tranquillamente leggere come desiderio di ritornare a suonare dal vivo con i compagni. L’album Parklife del resto ha festeggiato i suoi primi 25 anni lo scorso anno e, tra poco, finiranno gli impegni con i Gorillaz i cui Song Machinealmanacco usciranno tra non molto.

Finita la pandemia cosa c’è di meglio dei Blur per riabbracciare la folla e concederci due ore di sfrenato divertimento?

A proposito Gorillaz su SA potete leggere le recensioni di The Now Now e Humanz. Mentre per quanto riguarda i Blur la recensione del sopracitato The Magic Whip su queste pagine è di Daniele Rigoli.

Tracklist